Nel momento in cui viene presa la decisione di aprire un eCommerce, una delle prime valutazioni da fare è la scelta della piattaforma tecnologica che lo gestirà. Questa in gergo viene chiamata CMS, Content Management System.

Anche chi già possiede un’attività di shop online e magari non si trova benissimo con l’attuale CMS può cambiarla in un secondo momento ma attenzione: non è un processo così semplice e indolore, infatti deve essere seguito da professionisti del settore che abbiano subito chiare tutte le criticità dell’operazione in essere. 

È quindi molto importante analizzare bene le proprie esigenze fin dall’inizio per non avere brutte sorprese riguardo la scelta dell’eCommerce CMS.

Nel mondo virtuale esistono moltissime tipologie di CMS, quindi è del tutto normale trovarsi spaesati nell’affrontare le lunghe liste di PRO e di CONTRO dei più famosi software in circolazione. Proprio per questo nel tempo, ci siamo trovati a valutare con attenzione e cura le soluzioni eCommerce più performative in grado di soddisfare le richieste dei nostri clienti. 

Ci siamo quindi chiesti perché sottostare a CMS già presenti sul mercato che per qualche motivo non rispondevano mai completamente alle nostre esigenze, trovando risposta nella creazione di un CMS proprietario e open source, il cosiddetto RAD Commerce (ne parliamo anche qui). 

Il RAD Commerce è una piattaforma creata da WE RAD che permette di lavorare seguendo il RAD Strategy Model e di creare un’interconnessione partecipativa con il Cliente. Un modo per costruire non solo l’eCommerce ma anche tutta la strategia di vendita online, lasciando ampia libertà di personalizzazione ai Clienti. 

Ma prima di parlare di questo, andiamo a vedere quali sono i CMS più famosi disponibili sul mercato al momento. 

Magento 

Chi non conosce Magento alzi la mano!

Magento è sicuramente una delle soluzioni per la realizzazione di eCommerce più famose online.

La piattaforma open source nata nel 2008, è cresciuta in maniera esponenziale nel tempo, fino ad essere acquisita dal colosso Adobe, infatti è conosciuta anche con il nome Adobe eCommerce. Le sue particolarità più appetibili sono sicuramente la configurabilità e la sicurezza.

Il problema più grosso di Magento è sicuramente la sua complessità che richiede l’esperienza di esperti molto ferrati nel settore e gli alti costi di mantenimento, oltre a server molto performanti e costosi (non ottimale, soprattutto per le startup).

Pro e Contro Magento

  • Linguaggi di sviluppo: PHP
  • Prezzo mensile: Base free – Pro a pagamento
  • Semplicità d’uso: Complesso 
  • Pro: Piattaforma completa, ampia personalizzazione, design curato 
  • Contro: Troppo difficile e complessa, costi cospicui aggiuntivi per aggiornamenti

Prestashop 

Prestashop dal 2007 ad oggi conta più di 300.000 negozi online attivi in tutto il mondo. Un bel numero di utenti dovuto alla facilità di utilizzo e alla buona esperienza di uso che offre. 

Anche qui uno degli aspetti più svantaggiosi è sicuramente la difficoltà nella configurazione, infatti, esattamente come Magento, può essere installato e customizzato solo da esperti informatici preparati. Inoltre, rispetto a Magento risulta molto meno scalabile.

Pro e Contro Prestashop

  • Linguaggi di sviluppo: PHP
  • Prezzo mensile: Gratuito, hosting non incluso. Estensioni a pagamento
  • Semplicità d’uso: Media
  • Pro: Open source economico, funzioni avanzate, sistema di pagamento sicuro
  • Contro: Assistenza limitata, design non eccellente

WooCommerce 

Soluzione ideale per chi si trova bene con WordPress. Questo CMS è perfetto per attività medio / piccole, si installa e configura abbastanza velocemente e si può imparare ad utilizzarlo in pochi giorni per un eCommerce con funzionalità base.

WooCommerce è una delle piattaforme più versatili, con la più ampia e attiva comunità online è ricca di estensioni e plugin già pronti (alcuni ottimi, anche gratuiti). La versatilità ha purtroppo un costo: non è la soluzione più adatta se l’eCommerce da realizzare ha tanti prodotti, oppure anche se c’è l’esigenza di lavorare con più lingue, in questo caso è meglio optare per CMS diversi.

Essendo una delle piattaforme più utilizzate rappresenta un bersaglio per gli attacchi hacker. Per questo è necessario prestare attenzione in tema di sicurezza ed essere affiancati da professionisti competenti in grado di sviluppare e proteggere l’eCommerce creato con WooCommerce da eventuali falle di sicurezza. 

Pro e Contro WooCommerce

  • Linguaggi di sviluppo: PHP 
  • Prezzo mensile: Gratuito, hosting non incluso. Estensioni a pagamento
  • Semplicità d’uso: Media/Bassa
  • Pro: Scalabilità, configurazione rapida, conveniente 
  • Contro: Non specifico per eCommerce, non è pensato per il mercato europeo

Shopify 

Shopify è un CMS all in one, molto semplice e intuitivo e può essere gestito anche da chi non è un esperto programmatore. Una delle sue peculiarità è proprio quella di non dover acquistare nessun server o spazio hosting, in quanto è tutto fornito direttamente da loro.
Shopify permette di realizzare un eCommerce che si collega in maniera efficace a tutte le attività di marketing online del brand in tempi molto brevi, oltre a molti temi ed estensioni già pronte all’uso.

Principali punti a sfavore? Gli alti costi mensili e soprattutto la ridotta libertà di personalizzazione dell’eCommerce, una caratteristica non di poco conto se si vuole realizzare uno shop online non omologato, che risalti nel mare digitale.

Il rovescio della medaglia di una piattaforma chiusa, nel momento in cui si incappa in un problema, può risultare difficile risolverlo e capirne la causa. 

Pro e Contro Shopify

  • Linguaggi di sviluppo: Liquid
  • Prezzo mensile: A pagamento, con fee sulle vendite e costo mensile. Hosting incluso
  • Semplicità d’uso: Bassa
  • Pro: Ampia gamma di template, interfaccia pulita, strumenti funzionali
  • Contro: Non ha l’integrazione con Mailchimp, poco scalabile

Percentuali utilizzo CMS nel mondo 

Come si muove We RAD

Come puoi ben vedere Il panorama dei CMS è piuttosto vasto, e questi sono solo alcuni dei software più famosi per eCommerce. Ma nonostante questa vasta scelta da WE RAD non si trovava un CMS open source che soddisfacesse in toto i nostri bisogni di customizzazione e efficienza. 

Per questo appunto abbiamo deciso di dare vita a uno strumento che andasse incontro a tutti i nostri bisogni e, soprattutto, a quelli dei nostri clienti. 

Parola d’ordine? RAD Commerce 

Il RAD Commerce è venuto in soccorso dei nostri appelli. Una piattaforma open source ideata per chi non vuole più sottostare a limiti strutturali provenienti dai CMS standard e preconfezionati, senza però scendere a compromessi di trasparenza e libertà d’uso, grazie ad un codice sorgente completamente documentato e open source.

Il RAD Commerce è una piattaforma modulare, veloce e sicura. Rappresenta un punto di svolta sia per PMI che per grandi aziende e permette di non dover scendere a compromessi e rinunciare alla customizzazione o scalabilità. 

Alessio Pangos Frontend developer di We RAD sostiene:

“Il RAD Commerce si muove sulla logica Jam Stack, una nuova metodologia per sviluppare siti web e applicativi che permette di ottimizzarne le performance e realizzare soluzioni headless, ovvero dove i dati (il corpo) sono separati dalla testa (l’interfaccia) per garantire non solo una maggiore sicurezza delle informazioni ma anche prestazioni molto più elevate.

Il RAD Commerce è la nostra soluzione modulare in grado di unire efficienza e semplicità di utilizzo. Un sistema che soddisfa le esigenze dei mercati omnichannel e che dà la possibilità di essere completamente personalizzabile. Una struttura flessibile che lascia ampia libertà, appoggiandosi però ad una base già pronta e strutturata.”

Il RAD Commerce è stato voluto da We RAD per dare la possibilità ai nostri clienti di creare qualcosa di veramente unico, funzionale ed efficiente allo stesso momento. Un prodotto per collaborare insieme ad un lavoro condiviso dove tutte le parti danno il loro contributo per costruire un eCommerce completo a tutti gli effetti. 

 

 

In un mondo di CMS poco funzionali, limitanti o complessi, scegli il RAD Commerce

Approfondisci l’argomento!